Skip Ribbon Commands
Skip to main content
Tranter Plate Heat Exchanger
Presentazione degli scambiatori di calore a piastre guarniti Tranter

Tranter Plate Heat Exchanger as a CCW cooler
Questo scambiatore di calore a piastre Tranter è installato in un impianto di produzione di energia a ciclo combinato di gas naturale, negli USA, in quanto raffreddatore CCW.

Scambiatori di calore a piastre

Il maggior vantaggio: elevata efficienza con supporto della durata di servizio


Tranter sta per entrare nel suo quinto decennio di progettazione, produzione ed assistenza di scambiatori di calore a piastre guarniti. Abbiamo ascoltato attentamente i nostri clienti. Al di là del semplice acquisto di uno scambiatore di calore a piastre che sia conforme alla specifica, i clienti ci dicono che desiderano una soluzione a valore aggiunto, con progettazione di una manutenzione ridotta e supporto della durata di servizio. Abbiamo replicato con degli investimenti significativi per una copertura globale con una presenza locale. Ci siamo impegnati ad estendere il nostro supporto ai clienti tramite la nostra rete specializzata di Centri di assistenza, con dei servizi di manutenzione preventiva e di ripristino di emergenza dei tempi di disponibilità, indirizzati unicamente agli scambiatori di calore di tipo a piastre.

 

Modularità per flessibilità

Lo scambiatore di calore a piastre Tranter fornisce un'efficienza straordinaria, eseguendo uno scambio termico del calore da un singolo liquido ad un altro, oppure dal vapore ad un liquido. Questo scambiatore modulare combina telai, piastre e connessioni, per realizzare un'ampia gamma di configurazioni. Impiegando differenti tipi di piastre, con caratteristiche differenti, gli scambiatori possono essere adattati ad un'ampia gamma di applicazioni. Gli scambiatori possono essere facilmente smontati per interventi di ispezione, di manutenzione o persino di espansione, grazie all'aggiunta di piastre supplementari.

Alti tassi di scambio termico di calore

La turbolenza del flusso, creata dagli scambiatori di calore a piastre Tranter, offre un massimo scambio del calore. Grazie alla loro elevata efficienza, gli scambiatori possono operare con differenze di temperatura inferiori a 1 °C (2 °F). Queste unità offrono inoltre dei valori “U” o “K” da 3 a 6 volte più elevati degli scambiatori a mantello e fascio tubiero.

Tranter è leader del mercato in fatto di sviluppo di progettazioni di modelli a piastre e di configurazioni di flusso ad alta efficienza. Fra tali modelli si trova la piastra Ultraflex, di nostra esclusiva progettazione, scanalata, guarnita e a piano neutro, nonché la possibilità di configurare le nostre unità con una disposizione a flusso parallelo o diagonale. Queste opzioni migliorano l'utilizzo delle cadute di pressione disponibili ed aumentano l'efficienza delle nostre unità. La nostra opzione a flusso diagonale è particolarmente importante nel caso di flussi più estesi e di attività a basso NTU (numero unità termiche).

Progettazione compatta


Grazie alla sua elevata efficienza, lo scambiatore di calore a piastre Tranter conserva un ingombro ed un carico a pavimento molto ridotti, rispetto a quanto sia possibile, per dei compiti identici, con uno scambiatore di calore a fascio tubiero. Uno scambiatore di calore a piastre Tranter può risultare del 20-50% dell'ingombro di un modello a fascio tubiero, compresi gli spazi per gli interventi di assistenza e di manutenzione. Questo ingombro compatto rende produttivo l'utilizzo di spazi ridotti, fattore particolarmente importante nel caso di espansioni produttive. Il peso inferiore rende meno costosi il trasporto e l'assemblaggio finale. E costa di meno.

Azione di autopulizia


Il profilo di velocità e le turbolenza indotta dell'unità determinano una continua rimozione, dalla superficie di scambio termico, dei depositi sporchi del prodotto durante la fase operativa, riducendo in tal modo le incrostazioni. La turbolenza della piastra migliora inoltre l'efficacia delle procedure di retroflussaggio dell'acqua e della pulizia sul posto (CIP), con una necessità meno frequente di smontaggio dello scambiatore. Le piastre possono essere elettrolucidate allo scopo di rendere più agevole la pulizia, sia manuale che sul posto. L'unità si apre nell'ambito del suo ingombro, allentando semplicemente i bulloni dei tiranti e facendo scorrere il telaio indietro, sulla colonna di supporto.

Tranter Plate Heat Exchanger, exploded view 
Lo scambiatore di calore a piastre è costituito da una serie di piastre metalliche lavorate a rilievo e guarnite, disposte in alternanza e imbullonate assieme tra i telai finali, allo scopo di formare canali lungo i quali transitano i fluidi caldi e freddi.​