Skip Ribbon Commands
Skip to main content
Five-pass Tranter Shell & Plate Heat Exchanger for glycol regeneration case history
Descrizione di un caso in cui è presente uno scambiatore di calore a mantello e piastre Tranter, a cinque passaggi, utilizzato per la rigenerazione di glicole. Scarica il file .pdf


Tranter Shell & Plate Heat Exchanger gas dehydration skid case history
Descrizione di un caso in cui è presente uno scambiatore di calore a mantello e piastre Tranter, utilizzato su uno skid per disidratazione del gas. Scarica il file .pdf

Scambiatori saldati a cinque passaggi offrono una rigenerazione completa del glicole in un ingombro ridotto 

Un fornitore europeo di gas di petrolio ha selezionato Tranter come costruttore preferito di scambiatori di calore a piastre saldati, per la sua unità di disidratazione e rigenerazione del glicole. L'unità in questione disidrata grandi quantità di azoto prima della sua iniezione nei gas del petrolio commerciali.

L'azienda ha selezionato Tranter per due motivi: 

  • Spazio richiesto significativamente inferiore all'alternativa basata su uno scambiatore di calore a fascio tubiero (circa il 50% in meno)​

  • Quasi nessuna manutenzione richiesta

Lo scambiatore di calore a piastre saldato Tranter per la rigenerazione del glicole presenta una configurazione avanzata, a cinque passaggi, con una lunghezza termica estesa. I passaggi multipli rendono il processo di rigenerazione ottimamente efficiente, in un ingombro veramente ridotto.
Scarica la descrizione completa del caso qui.

Gli interscambiatori a glicole magro/ricco due-in-uno risparmiano spazio su skid

Un costruttore di skid di processo di metà flusso stava cercando interscambiatori per TEG (generatore termo-elettrico) povero/ricco più efficienti per le sue unità di disidratazione di gas, allo scopo di rendere possibile una riduzione della dimensione del ribollitore e dell'ingombro dello skid, assieme alla complessità strutturale dell'intero sistema. I risparmi potenziali disponibili grazie ad interscambiatori di maggior efficienza erano significativi. 


La soluzione proposta da Tranter era costituita da uno scambiatore di calore a mantello e piastre da contro-corrente, a tre/due passaggi, per un riscaldamento uniforme e stabile del TEG ricco. Tranter aveva in seguito fornito gli scambiatori in diverse dimensioni, allo scopo di apportare all'integratore soluzioni per:

  • Ridurre la dimensione dei ribollitori

  • Ridurre la quantità di acciaio dei supporti e rinforzi necessari sulla struttura dello skid​

  • Offrire uno skid con una struttura più compatta, senza necessità alcuna di spazi morti per l'estrazione del fascio tubiero

Scarica la descrizione completa del caso qui.

Five-pass Tranter Shell & Plate Heat Exchanger used in nitrogen dehydration
Lo scambiatore di calore avanzato a mantello e piastre Tranter a cinque passaggi, con una estesa lunghezza termica, rigenera il glicole per la disidratazione dell'azoto prima dell'aggiunta al gas commerciale per il suo riscaldamento.


Tranter Shell & Plate Heat Exchanger used in dehydration interchanger skid
La straordinaria efficienza dell'interscambiatore compatto a mantello e piastre Tranter ha reso possibile la riduzione della dimensione del ribollitore, dell'ingombro dello skid e della struttura di supporto.​