Skip Ribbon Commands
Skip to main content

 
 
Tranter injection molding resin heating/cooling case history 

Descrizione di un caso di riscaldamento/raffreddamento di resine per stampaggio a iniezione. Scarica il file .pdf. 

Tranter caustic waste oil recycling case history 

Descrizione di un caso di riciclaggio d'olio caustico da rifiuto. Scarica il file .pdf. 


Uno scambiatore saldato resiste agli attacchi organici nei processi di stampaggio ad iniezione

Gli scambiatori di calore a piastre saldati Tranter hanno migliorato il tempo di disponibilità del raffreddamento e del riscaldamento della resina per la depressione dello stampaggio a iniezione presso un produttore. Il cliente aveva riscontrato che l'attacco organico dei composti di resina, riempiti di minerali, limitava l'idoneità delle sue due unità HE guarnite, in presenza di elevate pressione e temperatura. Un'unità raffredda la resina del composto successivo da un monomero acrilico e glicole etilenico. Una seconda unità riscalda la resina a 50 °C (122 °F), utilizzando un fluido termico. 

Dopo aver installato due scambiatori di calore saldati Tranter, il cliente in questione ha goduto per anni di prestazioni di riscaldamento e raffreddamento della resina senza problemi. 

Scarica la descrizione completa del caso qui.

Come resistere a delle condizioni aggressive nel caso di riciclaggio di olii usati


Gli scambiatori di calore a mantello e piastre Tranter, costruiti in Hastelloy C276, hanno avuto successo laddove unità Inconel avevano problemi per un caso di trattamento e riciclaggio di olii usati. Una parte del processo di raffinazione di olii usati è basata su un trattamento all'idrato di potassio a temperatura elevata. Dopo tale trattamento, gli scambiatori raffreddano l'olio da oltre 200 °C (392 °F) a 120 °C (248 °F). Lo scambiatore in Inconel, impiegato in precedenza, non poteva sopravvivere all'attacco corrosivo dell'olio, altamente caustico, sotto trattamento alle alte temperature. Grazie alla sua elevata efficienza e al suo peso ed ingombro ridotti, lo scambiatore di calore a mantello e piastre Tranter, realizzato in Hastelloy C276, costituiva un'alternativa più valida economicamente rispetto alla tecnologia utilizzata in precedenza.

Scarica la descrizione completa del caso qui.

Removable core and standard Tranter Shell & Plate Exchanger configurations 
Gli scambiatori di calore a mantello e piastre Tranter stanno migliorando le prestazioni in attività quali il riscaldamento/raffreddamento della resina ed il riciclaggio degli olii usati.


Tranter multi-duty Shell & Plate exchanger as a gas sweetening interchanger
Lo scambiatore di calore a mantello e piastre Tranter può essere configurato per passaggi multipli, comprese le connessioni CIP (Clean In Place).


Tranter Shell & Plate Heat Exchanger flow channels
Lo scambiatore di calore a mantello e piastre Tranter, senza alcuna guarnizione, ha provato da anni la sua affidabilità nel caso di solventi organici utilizzati per le resine composte, riempite di minerali.​